Sua Eccellenza…Don Alfonso

Street food, chi non ha mai mangiato per strada? Un panino, un frutto, un dolce…no questo articolo è rivolto a tutti gli amanti do “o pere e ‘o muss”, di ogni ceto, cultura o mestiere. Questa preparazione di frattaglie si trova frequentemente in vendita in banchetti ambulanti e la vera salatura deve essere fatta per aspersione servendosi di un caratteristico strumento, un dosatore costituitoda un corno animale bucato all’estremità. Questa pietanza e un vero antipasto, primo e secondo, si mangia in piedi vicino alla bancarella e tra non molto con la stufetta accesa in un atmosfera sorridente. Lo Chef in questione è Don Alfonso detto “Tripparell” prepara questa specialità campana con “ ‘O père e muss” , il piede è del maiale e il muso è del vitello. Le frattaglie vengono depilate, bollite, raffreddate, tagliate a pezzettini e servite fredde condite con sale e grosse premute di limone. Ma non è finita qui, vengono aggiunti anche pezzi di zampa di vitello,di capretto, la trippa, mammella della mucca e mi fermo qui. A dire il vero “Tripparell” ci mette pure fettine di finocchi, lupini, olive, sott’aceti e un bel peperoncino piccante.