Orticolario

Si è concluso con quasi 30.000 visitatori il viaggio della sesta edizione di Orticolario, a Villa Erba a Cernobbio, attraverso il senso dell’olfatto e il giardino come esperienza dei sensi. ”Un successo senza precedenti che – come commenta Moritz Mantero, presidente di Orticolario – “ci riempie di orgoglio ed è una velata preoccupazione al tempo stesso, perché non sarà facile superare in futuro la qualità e i numeri di questa edizione”. “Un successo – prosegue Mantero – dovuto certamente all’inedito connubio tra l’eccellenza florovivaistica di stampo inglese, per la quale infatti il Chelsea Flower Show è la nostra principale fonte d’ispirazione, e le caratteristiche, tipicamente italiane, di bellezza ed eleganza, che rendono Orticolario un evento unico nel suo genere e riconosciuto a livello internazionale”.

Orticolario, e Anna Rapisarda di conseguenza , hanno tra l’altro ricevuto da Jaap Kras, direttore di Floraculture International, il premio internazionale FloraForever per la migliore immagine promozionale nel 2013, alla presenza di Bruno Corda, Prefetto di Como, di Antonella Bellomo, Prefetto di Lecco, e di Paolo Furgoni, sindaco di Cernobbio.

Curiosità di questa edizione: il battesimo di una nuova varietà di Sedum crestato, unica al mondo, che è stato dedicato ad Arturo Croci, esperto in floricoltura, membro del Comitato di Orticolario e recentemente insignito al Miflor di Padova del Premio alla Carriera. Notevole successo hanno riscosso gli eventi in programma , dalle presentazioni di libri ai workshop pratici, alle dimostrazioni botaniche, alle Tavole Rotonde Profumate; i laboratori per bambini, in particolare, sono stati frequentati da oltre 3.000 piccoli aspiranti giardinieri.

Attachment

Orticolario-2014_ph_Fusaro