DA PALOMONTE I SAPORI E LE TRADIZIONI DI UN TERRITORIO

Palomonte, piccolo centro del salernitano ai confini con la Basilicata, è arroccato su di un cucuzzolo roccioso a circa 550 metri sul livello del mare, a ridosso della Valle del fiume Tanagro; eppure il territorio di questo paese racchiude in sè sapori e tradizioni che il duro e incessante lavoro di generazioni di contadini ha nel tempo preservato.

Un terra generosa, la sapiente arte di lavorare le materie prime, i prodotti genuini come melanzane, pomodori, zucchine, broccoli, olio extravergine e altri identificano il valore di questo luogo a cavallo tra due regioni.

E c’è chi con amore e impegno prosegue nel solco della tradizione, come i coniugi Anna e Claudio Iuorio che hanno dato linfa e vigore al lavoro iniziato quasi un secolo fa dai nonni, e creato l’azienda agricola e il brand Casa Iuorio.

Un’attività svolta con amore e grande professionalità, con una cura attenta nella produzione e nella selezione dei prodotti che “arricchiscono la dispensa di famiglia” come ama sottolineare Claudio.

Ma anche una incessante opera di promozione in giro per le principali fiere ed expo in Europa e nel mondo, come Colonia in Germania e il recente Merano Wine Festival dove numerosi sono stati gli apprezzamenti di buyer ed esperti del settore gastronomico.

Insieme a Claudio ed Anna, quest’ultima vanta anche un’esperienza ventennale nel settore dell’export, è parte attiva in azienda la dr.ssa Mirella Iuorio, laurea in scienze ambientali, con il suo know-how di utilizzo delle metodologie innovative.

Vien da dire che a Palomonte, anche per l’operosità di persone come queste, si respira davvero un’aria pura e genuina, ed è cittadina ospitale con numerosi eventi culturali e di folclore che si susseguono non solo d’estate.

Alberto De Rogatis