CHEF GENNARO VINGIANO Fantasia e stagionalità nei suoi piatti Mediterranei

di Patrizia Zinno

Lo Chef Gennaro Vingiano, classe 83 giovane stabiese, ma oramai di adozione sorrentina è lo chef executive del rinomato Ristorante  Acqu’e sale di Marina Piccola della bellissima Sorrento,  considerato un tempio sacro dell’arte della pizza per la fama del maestro Antonino Esposito.  Sorrento è una terra ricca e fertile con  un paesaggio mozzafiato. Qui nasce limone Ovale di Sorrento IGP, non dimenticando  gli agrumi e gli olii della Penisola Sorrentina, imposti sui mercati mondiali già da più di un secolo,  che hanno un gusto particolare, dovuto alla composizione dei terreni di coltura, di natura vulcanica, vista la vicinanza del Vesuvio.

Da 18 anni è membro dell’Associazione Cuochi Penisola Sorrentina con una formazione ricca di esperienze positive, coraggio e ricerca, momenti emozionanti che gli hanno regalato  le basi solide come la conoscenza della tradizione oltre a raggiungere il suo sogno del cassetto. In questi anni il suo amore e la dedizione per il lavoro lo hanno portato a conoscere le grandi cucine dei più importanti Ristoranti della Penisola Sorrentina che sono i promotori della Dieta Mediterranea e della qualità a tavola.

La sua cucina parte dalla scelta della migliore materia prima, dalle ricette del territorio tradizionali, che grazie alla sua preparazione sono rivisitate con estro e fantasia. Le sue creazioni sono delle vere opere artistiche,  una cucina “solare” dove ogni alimento è curato e scelto con attenta selezione dei fornitori che devono provenire tutti dal territorio così da offrire un Menù ricco, vario ed equilibrato. Creazioni  dalle quali sono nati riconoscimenti e trofei portati alla città di Sorrento tra i quali abbiamo:

il 1° posto premio d’onore Don Lorenzo Perrino a Vietri sul Mare,  ed il 2º classificato Trofeo Heinz Beck a Parma il 10 maggio nel 2017. Quest’anno invece  partecipa al concorso regionale URCC a Sorrento e conquista il 2º posto classificato e finalmente 1º classificato al Campionato Mondiale Parma al Trofeo Heinz Beck con il piatto “Guanciotti farciti con ricotta di bufula su coulis di datterini gialli e rossi, alici di Cetara crumble salato di Agerola e caciotta”,  aggiudicandosi così al di fuori della coppa il premio di poter lavorare a fianco dello Chef pluristellato Heinz Beck presso La Pergola Cavalieri Waldorf Astoria Roma e  2º classificato ai mondiali di Parma in categoria pizza a due 11 aprile 2018, ed infine Campione del mondo anche in categoria team 2018.

Per celebrare questo anniversario lo chef tristellato – al quale la competizione è dedicata – accoglierà per tre giorni il vincitore Gennaro Vingiano nel ristorante “La Pergola” di Roma: un’opportunità imperdibile per vedere all’opera uno dei più grandi interpreti della cucina internazionale. Ultimamente è stato anche il  protagonista della rubrica Cuochi e Dintorni di Alice TV  con Francesca Romana Barberini presentando  il suo piatto  sviluppato da lui vincitore del Trofeo Heinz Beck Parma 2018

La cucina dello Chef è continua ricerca al recupero di tutti quei prodotti spariti dalle tavole e che rischiano di sparire anche dalla terra. Gennaro:quando un cliente decide di andare al Ristorante, vuol dire che desidera allontanarsi dal quotidiano e decide di concedersi una pausa di gusto e lo chef deve essere bravo a cercare di dare un valor intimo a ciò che si propone. La cucina quotidianamente mi stimola e mi affascina come la prima volta. Mi porta a rielaborare e proporre ricette del territorio nel rispetto della biodiversità, dove  dal piatto escono gli odori, i colori e tante sensazioni che emozionano e che fanno bene-

Sono parole che ci rivelano che la sua passione per la cucina è istintiva, una sorta di “spazio culturale ” dove poter creare e sperimentare, dove viaggiare e far viaggiare la sua immaginazione e liberare la sua creatività, non semplicemente il luogo in cui prepara del cibo, ma dando vita ed essenza a nuovi piatti unici e creativi, sempre in movimento …proprio come lui. Il mare che accarezza Sorrento resta un suggestivo ambiente naturale che regala tante bontà a tavola e tanto benessere soprattutto d’estate che propone tanti piatti della tradizione marinara.

Lo Chef Vingiano,  ama rispettare l’identità dei prodotti scelti, pregevolezze Campane, tendendo a valorizzare i sapori esplosivi della Cucina Mediterranea, fatta di un giusto equilibro tra tradizione ed innovazione con rispetto della stagionalità e luogo. Ogni rifinitura è estetica e precisione, ed i piatti nella loro presentazione sono sempre ricchi di minuziosi particolari, tutto esprime il suo impegno ed il suo amore per il suo lavoro. E’ uno chef che riconosce il giusto valore delle tecniche moderne, che propone nei dettagli il suo amore per la cucina di qualità senza “compromessi”. Uno chef che cucina con la testa, ma che ci mette sempre il cuore!

 Vediamo alcune specialità dello Chef: Rigatoni con carciofi, pancetta e patate; Mare d’Inverno con rapa rossa, carciofi, calamari e tartufi di mare;Profumo di mare; Polipo e zuppetta; Gnocchi di patate con limoni di Sorrento; Ravioli con totanetti al limone e sbriciolata di biscotto di Agerola; Crudo di mare e per finire il premiato piatto Guanciotti farciti con ricotta di bifula su coulis di datterini gialli e rossi, alici di Cetara crumble salato di Agerola e caciotta