Vino in Piemonte ottima annata

una vendemmia di ottima qualità in Piemonte grazie al caldo settembrino si profila  con un aumento in quantità del 15%. Sono le anticipazioni della Coldiretti regionale alla fine del primo periodo, la raccolta delle uve per gli spumanti dell’Alta Langa, già terminata, e quella per il Moscato, alle ultime battute. Iniziata anche la raccolta per il Dolcetto, è in partenza la vendemmia per Cortese e Fresia; all’inizio di ottobre chiusura, dall’alto al basso Piemonte, con Barbera e Nebbioli.

“Sarà un’ottima annata – spiegano Fabrizio Galliati, vicepresidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa – auspichiamo che il clima continui a essere caldo ancora per tutto il mese. Il 2018 ci consegnerà vini equilibrati, profumati e non eccessivamente alcolici poiché la quantità zuccherina è inferiore allo scorso anno”.

Alla voce export “arrivano forti segnali dalla Cina – dicono Galliati e Rivarossa – i vini piemontesi continuano a essere molto richiesti all’estero ed è in aumento anche la domanda di vino biologico, a cui sono già destinati 20 mila ettari”.

Attachment

langhe_uva_e_vigneti