CANTINE DELITE

di Angela Merolla

“La passione è contagiosa”, esordisce così la presentazione dell’azienda vitivinicola Delite, che sorge a Montemarano in provincia di Avellino, si perché fare vino è proprio la contagiosa passione trasmessa negli anni di generazione in generazione dai De Lisio.

Oggi Cantine Delite porta il nome di Emanuele Coscia, giovane vignaiolo, abile cantiniere che si destreggia con grande professionalità tra i filari e la cantina.

Emanuele nei suoi vini ha portato il giusto equilibrio tra la sapienza contadina ereditata dal nonno Generoso e le moderne tecniche enologiche acquisite nei suoi studi presso la Regia Scuola di Viticoltura ed Enologia di Avellino.

La Cantina Delite sorge nel territorio irpino maggiormente vocato alla produzione dell’Aglianico ed è infatti questo il loro vitigno principe, allevato su sei ettari di terra argillosa, ricca di materiale vulcanico e di potassio.

Tre i vini prodotti a Cantina Delite:

GENEROSO-Aglianico Igt

Prende il nome del capostipite della famiglia De Lisio. Di colore rosso rubino intenso, porta tutta la pienezza dei profumi appartenenti alle uve, ricco nel sapore e  generoso al palato.

NONNA SEPPA-Campi Taurasini Doc

Prende il nome dalla capostipite della famiglia. Ottenuto da un’accurata selezione delle migliori uve di Aglianico.

PENTAMERONE-Taurasi Docg

Vino  che per la sua complessità olfattiva, per la sua ricchezza gustativa, offre ad ogni calice emozioni sempre nuove.

Perciò il suo nome è ispirato dall’omonima opera letteraria di Gianbattista Basile (già governatore di Montemarano dal 1626), definita da Benedetto Croce il più antico e ricco fra i libri di fiabe popolari.

I vini  Delite, espressione del tempo e del luogo.

www.cantinedelite.it