Al Castello Tabiano

di Annamaria Ida Toscanelli

Questo appuntamento è dedicato agli   appassionati del buon cibo, dei prodotti della tradizione emiliana, ma anche dell’artigianato di qualità e dei fiori rari.

“Fiori, Saperi, Sapori” alla sua prima edizione, si terrà sabato 6 e domenica 7 aprile, presso il millenario Castello di Tabiano sulle colline parmensi.

Florovivaisti, esperti di buon cibo, di specialità alimentari e di creazioni dell’artigianato di qualità, daranno vita ad un percorso fra le eccellenze della cucina emiliana, assieme a prodotti celebri come il culatello, il prosciutto di Parma, la coppa, lo strolghino, i funghi porcini, da apprezzare ammirando belle creazioni artigianali e varietà di piante e fiori multicolori.

Il percorso si snoda fra le antiche cantine a volta della fortezza, intorno alle mura millenarie e nei giardini dove si possono ancora ammirare le rose ottocentesche, le peonie e gli altri fiori coltivati dalle dame, le signore dei fiori, che nel tempo si sono succedute nel Castello.

Si potrà vedere all’opera Massimo Spigaroli, proprietario dell’Antica Corte Pallavicina, il maestro pasticcere Claudio Gatti con i dolci dell’antica Via Francigena e rinomati produttori di cibi pregiati. Inoltre si esibirà ai fornelli Maurizio Morini chef del Ristorante ‘Antico Caseificio’ del Borgo di Tabiano con gli allievi della Scuola Alberghiera di Salsomaggiore per offrire degustazioni di ricette locali.

“Fiori, Saperi, Sapori”, un evento da non perdere.