LA ZUPPERIA di Sara

di Fabrizio Salce

La pausa pranzo e la cena con gli amici; la locanda, il ristorante, l’osteria. I sapori tradizionali e i piatti etnici, il pub e la paninoteca, la pizza e la creperia. Poi arriva il giorno in cui vorresti qualcosa di diverso, di differente, di non comune e allora cerchi un posto, un luogo, un locale che ti possa offrire una gradevole novità.

Ho trovato la “Zupperia” di Sara a Cherasco, un delizioso angolo ambientato all’interno di una stalla e relativo fienile di inizio del secolo scorso, il tutto ristrutturato, colorato e decisamente famigliare. Qui si possono gustare principalmente le zuppe, saporite, gustose, corroboranti. Zuppe classiche e innovative preparate con ingredienti freschi, coltivati in prevalenza sul territorio. Ceci e patate, zucca e i 5 legumi, porri e zucca, la minestra con la trippa; sono soltanto alcune delle zuppe che Sara propone ai suoi clienti.

La Zuppa è un piatto storico che da sempre accompagna l’uomo, è un piatto completo e gustoso, ricco di tutto ciò di cui si ha bisogno. Cucinata con gli ingredienti giusti è ottimale nei mesi invernali, quando fa freddo, per scaldarci e darci energia, ma anche in estate realizzata con ingredienti più leggeri per rinfrescarci e saziarci senza appesantirci.

Poi ci sono le Zuppe del mondo come l’americana Clam Chowder tipica del New England. E’ cremosa fatta con porri, patate, panna, pancetta e vongole intere, servita all’interno di una pagnottella. Ma non solo zuppe. A Sara piace cucinare e sperimentare, scoprire e abbinare, e allora le saporite torte salate, ottime quelle porri e patate e radicchio e scamorza. Le insalate: consiglio quella di cavolo viola saltata in padella con i capperi, servita tiepida e accompagnata dall’orzo.

La Zupperia è anche il luogo dei piatti unici, come si usa fare in molti paesi stranieri, delle cene a tema, le cene al buio e le serate speciali. Tutto trippa, tutto zuppa, i pranzi con le erbe spontanee e perché no? La celebre Bagna Càuda! Poi la trippa al forno con le patate e i piatti che non ti aspetti: provate il Dahl indiano, un delizioso stufato di lenticchie cucinato con le spezie, zenzero, cumino, cardamomo, coriandolo e servito con le polpettine di ceci. In alternativa segnalo il Chili messicano, lo stufato piccante di fagioli neri e carne.

Alla Zupperia non mancano i formaggi come le tipiche “Tume” di capra a latte crudo di Renato Maunero. Si tratta di una preziosa realtà casearia locale denominata “l Cravé” e le formaggette vengono proposte in abbinamento ad una composta di produzione famigliare del locale. Oltre al formaggio del territorio Sara propone una selezione di formaggi della Val Sangone una valle alpina della parte occidentale del Piemonte in Provincia di Torino.

Per i vini la scelta può spaziare dai classici piemontesi alle produzione enologiche di altre regioni: ogni mese, per esempio, viene proposto un vino diverso di un’altra zona d’Italia come riferimento principale del momento da gustare con le preparazioni della cucina.

La Zupperia è situata nel centro storico della bella città di Cherasco dove gli appuntamenti culturali, artistici, storici e culinari sono tantissimi in ogni periodo dell’anno. Il paniere dei prodotti tipici del luogo è ricchissimo, basti pensare alla chiocciola diventata un vero riferimento per l’elicicoltura nazionale e internazionale, la salsiccia al barolo, la carne di razza piemontese, il cioccolato e la rana di Roreto di Cherasco.

www.lazupperia.it

Attachment

clam chowder