AGRITURISMO LA REINA

di Antonio Caracciolo

In Valle d’Aosta, precisamente a Pollein, piccolo comune tra le montagne di Aosta, da circa 60 anni la famiglia Vierin coltiva i terreni adiacenti alla cascina di St. Benin e si dedica all’allevamento di mucche e  piccoli animali da cortile.

Con le nuove generazioni, la struttura si è evoluta divenendo l’ agriturismo La Reina, che nella bellezza eterea del paesaggio in cui si colloca, riesce a valorizzare i prodotti dell’azienda e i piatti tipici valdostani.

Reina, indica la mucca cioè la regina che predomina sull’intera mandria.

E la famiglia Vierin ha scelto questo nome per il proprio agriturismo, poiché da generazioni alleva mucche di razza castana valdostana appunto le reines, l’istinto combattivo di queste mucche le porta a scontrarsi tra loro per stabilire le gerarchie nel brucare l’erba migliore al pascolo e l’acqua da bere al fontanile. Proprio in considerazione di questa caratteristica dell’animale, durante l’anno, in diverse località della Valle d’Aosta, si organizzano gare particolari, ovvero le battaglie delle reines.

L’agriturismo La Reina accoglie i suoi ospiti in un’atmosfera  familiare e colorita, quella che ti aspetti di trovare tra quella splendida cornice di alte vette.

A tavola si servono prodotti di produzione propria  e regionali, molto apprezzato il plateau di salumi misti (saucisses, boudin, mocetta, lardo) e di formaggi, prodotti con il latte dell’azienda, accostati a confetture fatte in casa, a castagne insaporite al miele il tutto rallegrato dal sapore dell’insalata di noci e mele.

Delizioso il tortino di verdure con fonduta colante, come pure lingua al verde o la tenera carne cruda affettata finissimamente e condita con aceto balsamico.

I primi piatti, ovviamente sono della tradizione locale, quali le crespelle e la polenta “grasa”. La crostata di frutta fresca fatta in casa o magari le frittelle di mele con zabaione, anche queste fatte in casa, concludono piacevolmente il percorso di conoscenza dei sapori valdostani. Le pietanze spesso cambiano proprio perchè si utilizzano ingredienti sempre diversi di stagione in stagione, rispettando l’espressione di madre natura.

I vini di montagna, tipici di quelle alture sono proposti in abbinamento, come pure il digestivo di fine pasto, non può essere che il Genepy, prodotto dalla macerazione in alcool di steli fiorali di Artemisie alpine.

Ma all’apprezzata cucina, l’agriturismo La Reina, offre la possibilità di pernottare scegliendo tra le sei accoglienti stanze.

Per un totale relax all’insegna dei sapori e del benessere, cosa c’è di meglio di una full immersion tra le vette e le valli verdeggianti della Valle d’Aosta.

http://www.lareina.it

Attachment

58595542_2402173533126488_5313813532377088000_n