Malazè XIV edizione, la kermesse dei Campi Flegrei

di Carla de Ciampis

Pozzuoli, presso la splendida terrazza sul lago Lucrino del complesso Akademia Cucina & More si è svolta la presentazione della XIV edizione del festival Malazè.  L’ideatore della manifestazione, Rosario Mattera, con il giornalista Ciro Biondi, ufficio stampa, hanno accolto i tanti giornalisti, fotografi, blogger, giunti per il “Nun vac e press tour” l’appuntamento  collaudato con la stampa per far conoscere il territorio dei Campi Flegrei.

Durante la presentazione, Rosario Mattera, ha evidenziato come la kermesse si è evoluta nel tempo divenendo un vero e proprio laboratorio di innovazione sociale legato all’enogastronomia, alla cultura e alla archeologia. Soddisfatto anche per la risposta sempre maggiore dei professionisti dell’area flegrea del food e non solo che in modo gratuito hanno messo a disposizione i loro saperi, le loro forze. Tra gli ospiti presenti il responsabile di  Malazè Lab Fabio Borghese che ha riferito circa l’ iniziativa, a settembre,  che vedrà la partecipazione del Politecnico di Milano: un laboratorio che attraverso una fase strategica e poi operativa possa portare i territori ad una rigenerazione urbana, tutelando paesaggio, sostenibilità e sviluppo anche culturale.

L’appuntamento per Malazè 2019 è dal 14 settembre al 24 settembre, gli  Hub sono tre : Lago d’Averno, Cratere degli Astroni, Rione Terra, cultura, natura ed enogastronomia. Novità di quest’anno ,concerti notturni, attività direttamente sul lago, la discesa agli inferi; una mostra fotografica di insetti  presenti nell’habitat del Montenuovo; le passeggiate narrative di  “Scrittori in tour”, con Marco Perillo ; un tour di attori della bottega di Nando Paone.  Il“Nun vac e press tour” conferenza stampa si è concluso con i ringraziamenti alle guide Ambientali Ambientali,  Giuseppe Ioffredo e Giuseppe Matino, ex dipendenti del Vulcano Solfatara, per la disponibilità ad accompagnare la stampa nella passeggiata culturale sul Lago d’Averno e con un appello di Rosario Mattera: riaprire il sito Vulcano Solfatara “unico vero attrattore turistico dei Campi Flegrei insieme alla città sommersa di Baia che non può aspettare più i tempi biblici della magistratura. E’ inutile precisare che questa deve avvenire in sicurezza, che la giustizia debba fare il suo corso e che la pagina triste che ha colpito quella famiglia felice in vacanza, rimarrà una ferita indelebile per la nostra comunità”.

 

Attachment

10308320_797287393615118_9181670594029721150_n